SERIE B2F Girone D – GPS VOLLEY GROUP-IPAG NOVENTA 3-2.

Pubblicato da

GPS VOLLEY GROUP – IPAG NOVENTA: 3-2 (25-27; 16-25; 25-22; 26-24; 15-11)
Il derby tutto vicentino della seconda giornata del girone D del campionato di Serie B2 femminile va al GPS Volley Group di San Vito che si impone tra le mura di casa, dopo oltre due ore e 15 minuti di battaglia, sul più quotato IPAG Noventa.
La squadra di casa deve fare a meno del centrale Bazzoli oltre che del capitano Franceschetto, mentre Zanon deve rinunciare da parte Ipag ancora alla sua schiacciatrice ROssetto.
GPS che parte con Ruffato in regia, Ramingo in diagonale al palleggiatore, la coppia delle schiacciatrici è Borriero e Vallotto, al centro Zaramella e Cengia e Midolo come Libero.
Ipag che schiera nello starting six ROssi come palleggiatrice, Conti opposto, Viel e Mattiazzo in posto 4, Pastorello e Gambalonga in mezzo alla rete, Lunardi libero.
Il primo set vede quasi sempre le ospiti in vantaggio di un paio di lunghezze, con le arancioni di casa che cercano di raggiungerle senza mai però riuscire a sorpassarle nel punteggio. Sorpasso che arriva nel finale di parziale e che porta al setball il GPS. Un primo tempo di Pastorello però spegne le ambizioni arancioni e un errore da posto 4 consegna il set all’Ipag per 26-24 .
L’esito del primo set lascia indubbiamente qualche scoria nella testa delle ragazze allenate da Cannarella che non entrano mai in partita nel secondo parziale. Il tecnico di casa prova a rianimare il set con una serie di cambi (Nicolato per Vallotto, mentre Ramingo e Ruffato lasciano il posto all’altra diagonale formata da Albertin e Marini) ma senza fortuna.
Il terzo set si apre all’insegna dell’equilibrio, il servizio del GPS ricomincia ad essere efficace costringendo Rossi a limitare il gioco per vie centrali. Le padroni di casa sfoggiano anche una correlazione muro-difesa di buon livello che regala loro molte occasioni di contrattacco e il parziale si chiude con il punteggio di 25-22 in loro favore.
Stesso equilibrio nel quarto parziale con le squadre sempre molto vicine nei punteggi ma con qualche strappo delle arancioni di casa (8-5, 16-13, 21-18). Ancora il doppio cambio per il GPS dà buoni risultati, ma l’Ipag aggancia la parità sul finire di set. La difesa del GPS comunque fa la differenza e il parziale si chiude ancora a favore della sqaudra di casa.
Tie break che parte con un 2 a 0 per le ospiti, ma il GPS ha la carica e la concentrazione giusta per tenere in mano il filo del gioco; ribalta il risultato sfruttando anche qualche errore delle avversarie e allunga fino all’8-3 al cambio campo. L’Ipag tenta il ritorno ma BOrriero e compagne non mollano di un centimetro e portano a casa una impostantissima vittoria in chiave salvezza.
“Abbiamo affrontato una delle squadre favorite per la promozione” dice il capitano Franceschetto. “Nel secondo set abbiamo mollato mentalmente, ma dal terzo in poi abbiamo aumentato il nostro ritmo e questo ha fatto la differenza nel risultato finale”.
Soddisfatto anche il tecnico Cannarella: “Non è stata una settimana facile tra attacchi febbrili e assenze varie. Ma le ragazze hanno dimostrato di poter superare anche le avversità e si sono espresse al meglio sulle cose su cui stiamo lavorando. Anche stavolta, come nella partita di esordio di Verona, è stato fondamentale l’apporto di tutte. GLi ingressi di Anna Marini e Elisa Albertin sono stati fondamentali per mantenere l’equilibrio a nostro favore nei momenti caldi dei set e il contributo di Camilla Nicolato (che ha segnato i suoi primi punti nella categoria nazionale, ndr) ha permesso buone soluzioni sia in prima che in seconda linea.”
Nel prossimo turno di sabato 2 novembre il GPS farà visita all’Euromontaggi Porto Mantovano, altra squadra che punta in alto in questa stagione di Serie B2.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 405 volte