Finale Play off CM: Bassano a testa alta, ma alla fine festeggia Belluno

Pubblicato da


Non riesce il colpaccio ai giallorossi in una partita in cui si doveva vincere 3-0 per andare alla bella: Belluno vince il 1° set e festeggia la promozione, dopodichè la squadra di Marchetto chiude la stagione davanti al suo pubblico vincendo 3-2

Bassano Volley – Da Rold Belluno 3-2 (22-25, 21-25, 25-19, 25-21, 20-18)

Bassano Volley: Parolin 14, Frighetto (K) 9, Bertagnin 5, Gazzola 3, Carlesso 6, Conte 2, Pontarollo 5, Girolimetto 4, Sgarbossa 15, Stragliotto 12, Munari, Tosin (L), Andriolo (L). All. Marchetto

Finisce quando era appena iniziata ovvero dopo appena un set e finisce con la festa promozione, festeggiata in anticipo sul fischio finale, del Da Rold Belluno cui dopo il 3-0 dell’andata bastava vincere appena un parziale, cosa che i bellunesi hanno fatto subito, al primo colpo, rendendo pressochè inutile il resto del match. Il Bassano Volley vede dunque svanire il sogno promozione in una finale play off che di fatto si era decisa a Belluno una settimana fa quando i giallorossi non sono riusciti a vincere nemmeno un set cosa che avrebbe potuto rendere senza dubbio diversa la partita di ritorno. In Serie B ci vanno invece i bellunesi che sono dunque la seconda squadra a salire nel campionato nazionale dopo il Venpa Padova confermando di essere un’ottima squadra con un giocatore di un’altra categoria come Candeago capace di fare davvero la differenza. Da qui in avanti i bellunesi hanno giocato con le riserve il resto di un match che i ragazzi di Marchetto hanno comunque voluto vincere per chiudere con una vittoria di fronte ai loro tifosi una stagione straordinaria che li ha visti grandi protagonisti dall’inizio alla fine. E va ricordato e sottolineato a questo proposito che questa squadra, a differenza di quanto sostengono dalle parti di Belluno, è una formazione composta interamente da giocatori nati nel vivaio, cresciuti nelle giovanili giallorosse e in alcuni casi maturati altrove per rientrare alla base quest’anno. Atleti forti senza dubbio, ma non semiprofessionisti stipendiati, bensì ragazzi del Bassano Volley che hanno giocato una stagione da applausi lottando per una promozione sfumata solo ad un passo dal traguardo.

Nel 1° set parte decisamente meglio il Belluno che sin da subito si affida al braccio di Candeago per risolvere le situazioni più complicate, mentre il Bassano fatica a mettere giù palla e sbaglia troppo in battuta, facilitando non poco il compito dei bellunesi. La squadra ospite gioca invece in scioltezza in tutti i fondamentali scappando via 1-4, 5-10 e 8-15 e ipotecando la vittoria nel set e quindi la promozione. Ma il Bassano c’è e dopo un inizio difficile i ragazzi di Marchetto rialzano la testa: due attacchi di Pontarollo e un muro di Sgarbossa consentono ai giallorossi di accorciare sul 12-16, punteggio su cui arriva il primo time out chiamato dalla mister De Battista. La squadra di casa rosicchia un altro punticino grazie a Gazzola che mura Foroni (16-19), mentre il -2 arriva su un attacco di capitan Frighetto (18-20). I giallorossi ci credono e intravedono la parità dopo un’invasione degli ospiti che riduce lo svantaggio di una sola lunghezza (19-20), ma due episodi sfortunati consentono al Da Rold di portarsi a distanza di sicurezza e così sul 19-22 è mister Marchetto a chiamare time out. Al rientro in campo il Belluno intravede il traguardo: sul 22-24, dopo un attacco di Frighetto che tiene vive le speranze bassanesi, a chiudere i conti ci pensa neanche a dirlo Candeago che non sbaglia da zona 2 mandando i suoi in serie B e scatenando la festa in campo dei biancoblu oltre e sugli spalti i tifosi arrivati da Belluno.

Dal 2° set inizia ovviamente un’altra partita con il Da Rold che fa entrare in campo molte riserve e mister Marchetto che dà spazio a Stragliotto, Girolimetto e Conte per Pontarollo, Carlesso e Gazzola. I bellunesi ne hanno di più, mentre i bassanesi appaiono sconfortati e svuotati: ne viene fuori un set in cui il Da Rold domina scappando via 4-9 e 9-14 prima di chiudere sul 21-25. Con mister Marchetto che inserisce Bertagnin per Frighetto, il 3° set si gioca all’insegna dell’equilibrio anche se i bellunesi, con la promozione già in tasca, sono più galvanizzati e spensierati rispetto a un Bassano che invece fatica a trovare le giuste motivazioni: nonostante tutto i giallorossi recuperano da 9-12 passando avanti 13-12 sul buon turno di battuta di Parolin. A questo punto i bassanesi prendono coraggio trovando la forza di portarsi avanti 20-15 e per poi chiudere sul 25-19 con un attacco di Girolimetto. Nel 4° parziale i padroni di casa continuano a far la partita mettendo a segno il break decisivo a metà set per poi scappare via fino al 25-21 finale. Nel tie break tornano in campo Candeago da una parte e Frighetto dall’altra. Il Bassano gioca bene ma soprattutto gioca con grande orgoglio riuscendo a portare il set ai vantaggi: in un finale incandescente con gli arbitri costretti ad estrarre qualche cartellino per sedare gli animi, i giallorossi si impongono 20-18 conquistando una vittoria inutile ma comunque importante perché consente quanto meno di chiudere alla stagione come giocatori e staff tecnico meritano. A testa alta, fieri di essere il Bassano Volley.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 412 volte