B2F/D: Orotig Peschiera Ponti – Telemar US Torri UVMM 3-2

Pubblicato da

In terra mantovana la Telemar ha trovato un altro importante punto, cedendo al tie break alle padrone di casa dell’Orotig dopo essere stata avanti per 2-1 Un punto che per certi aspetti sta un po’ stretto, ma per altri vale oro, specialmente per la grinta e la determinazione messa in campo dalle torrine in alcuni frangenti. Manca la continuità, ma le giovani di Gemo-Azzacconi hanno ampi margini di crescita ed hanno dimostrato di voler – e soprattutto poter – dire la loro nel difficile campionato di B2.

L’avvio di match è equilibrato, poi un momento di difficoltà in ricezione e qualche errore di troppo in attacco permettono alle padrone di casa di allungare fino al 14-6. Il set sembra andato, ma le biancoverdi non guardano il punteggio e reagiscono nel migliore dei modi: con pazienza, un buon turno al servizio di Bastianello e i primi tempi di Dian, la Telemar recupera terreno. Vultaggio recupera palloni importanti e Munari non sbaglia: 19-17. Poi è Nardelli dai 9 metri a far saltare la ricezione avversaria (20-20) e con lo stesso fondamentale Munari trova il primo vantaggio nel momento più importante (23-24), con Bastianello che va subito a chiudere.

La Telamar riparte scarica, con Gemo che stoppa il gioco sul 4-0, senza però riuscire a rimettere ordine in campo, con le torrine in balia delle avversarie: 21-11. Entra Berta al palleggio e le biancoverdi recuperano qualche lunghezza, cosa che fa ritrovare loro la fiducia, insieme al tempo a muro, ma è troppo tardi: 25-18.

Il terzo set vede ancora l’Orotig avanti nei primi punti, ma le torrine ci sono, tornano subito in carreggiata e impattano con Dian al servizio. Per un po’ si prosegue punto a punto, poi è ancora Dian ed andare a segno a muto e dai 9 metri, con Curti che di seconda intenzione trova il 12-17. Dopo due muri subito consecutivi, Gemo chiama un timeout e con pazienza la Telemar riprende il largo.

Il quarto set è una fotocopia del secondo, con le padrone di casa subito avanti. Questa volta però non c’è neanche la reazione nel finale, con Gemo che senza successo mescola le carte in campo.

Le torrine ripartono bene nel set decisivo (0-3), ma vengono subito raggiunte e si prosegue con intensità, fino al nono punto, poi una decisione arbitrale al quanto contestata fa pendere l’ago della bilancia dalla parte delle mantovane che si esaltano, mentre le torrine incassano psicologicamente il colpo e non riescono più ad opporre resistenza.

Sabato la Telemar tornerà tra le mura di casa, affrontando alle 20.30 il C9, squadra che alla prima giornata aveva subito dall’Orotig un tondo 3-0.

Orotig Peschiera Ponti – Telemar US Torri UVMM 3-2 (23-25, 25-18, 18-25, 25-11, 15-10)

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 400 volte