Volley Treviso è campione d’Italia Under 18

Pubblicato da

CHIANCIANO TERME – Volley Treviso è campione d’Italia Under 18 per la quinta volta nella sua storia conquistando la medaglia d’oro in un match durato poco più di un ora e mezza. I giovani leoni orogranata di coach Cappelletto si impongono sul blasone Lube Civitanova e conquistano così il tricolore di categoria che torna nella Marca dopo 4 anni. 
Un successo meritatissimo per i trevigiani in questa fase finale del campionato di categoria dove, da giovedì ad oggi, si sono imposti con 6 vittorie su 6 gare in una escalation tecnico/tattica importantissima.        
Per coach Jhonny Cappelletto è il quarto titolo di categoria (2008-13-15 i precedenti), confermando la padronanza del tecnico della categoria e, come nelle fiabe più belle, ripartendo da dove l’ultima volta ha esultato (nel 2015 lo scudetto è stato conquistato proprio a Chianciano ndr).
È il titolo numero 33 della storia di Volley Treviso. 

LA FINALE: Una gara in cui nel bene e nel male il servizio ha fatto la differenza. Sia, nel lato trevigiano scavando nel secondo set un solco importante che non ha permesso a Civitanova di entrare di fatto mai in gioco. Sia, in casa Lube che non è riuscita a staccare da rete il regista orogranata Paolo Porro permettendogli di chiamare in causa i suoi spesso senza doppia marcatura. 
Non solo battuta: il muro-difesa è stato l’elemento fondamentale in questa finale. Sono tante le palle che gli orogranata sono riusciti a rallentare e soprattutto a ricostruire che poi hanno dato il via ai break importanti, risultati fatali in casa Lube. 
Un successo partito da distante: molti dei ragazzi presenti in campo oggi, per Treviso, un anno fa con le lacrime agli occhi lasciavano il campo di Torino dopo una finale persa incontrando una squadra meno dotata fisicamente ma con un gioco più maturo dei Veneti. Lo stesso gioco che oggi, coach Cappelletto, è riuscito a costruire in un’annata in cui la formazione completa si è allenata poche volte assieme visto l’impegno nel campionato maggiore (serie B) di molti elementi.

LA CRONACA:

I SET: Parte con grande equilibrio il match (10-10) ed i primi punti servono ad entrambe le formazioni per studiare gli avversari, ma è il muro di Crosato a siglare il primo break orogranata (16-14).

La Lube dimostra di voler tornare subito in gioco grazie agli attacchi dell’opposto azzurro Stefani, vera bocca di fuoco marchigiana (19-18), costringendo Cappelletto al suo primo time out.

Macerata ingrana la quinta al servizio e gli orogranata perdono un po’ di lucidità ristabilendo il punto a punto (20-20) che li accompagnerà fino alla fine del set dove a far la differenza è, ancora una volta, il muro difesa orogranata (25-23).

II SET: Il set inizia sorridendo a Volley Treviso grazie ad una magia del regista Porro che permette agli orogranata di premere sull’acceleratore (10-4). La Lube resta annichilita commettendo errori in attacco con tutti i propri terminali (13-6). Continua il momento di scarsa lucidità per tutto il set nel lato marchigiano, con gli orogranata che amministrando il vantaggio si concedono al bel gioco trovandosi spesso smarcati in attacco (21-9). Macerata sbaglia battuta, Treviso no. I ragazzi di Cappelletto un divario insormontabile (25-11).

III SET: Crosato, come in tutta la finale, dimostra di essere in forma stellare. Batte forte e conquista il primo ace del set (4-3). Macerata ritrova un po’ di concretezza al servizio ed in attacco dimostrando di non voler mollare (12-12), andando per la prima volta in vantaggio grazie agli attacchi di Stefani (15-17). Cappelletto chiama time out per rimettere ordine, accorciando le distanze con il muro (19-19).
Lube spara fuori la pipe che permette agli orogranata di tornare sopra (20-19). La tensione sale, gli orogranata sbagliano in attacco e ristabiliscono la parità (23-23), ma Mozzato mette a terra un primo tempo micidiale (24-23). 
Il tricolore arriva, l’Italia è orogranata (25-23).

VOLLEY TREVISO – LUBE CIVITANOVA 3-0 (26-24, 25-11, 25-23)

VOLLEY TREVISO: CODATO n.e., BARUTTA 0, FISICARO n.e., NOVELLO 13, POL 10, MAGGIO (L), COMACCHIO 0, CROSATO 14, SOLDAN 0, MARINI 0, MOZZATO 5, CAVASIN n.e., PORRO 6, CEOLIN 6, MARTINEZ (L). ALL. CAPPELLETTO, ASS. FANTON. 

LUBE CIVITANOVA: ARENI (L), BARTOLUCCI 3, CARCAGNI 6, CICCARELLI 11, ESPOSITO 0, GABRIELLI 0, GIULIANI n.e., LUCARINI 3, MAGNANI n.e., MONTECHIARI, POLI 1, RISINA (L), STEFANI 11. ALL: PAPARONI, ASS. DEL GOBBO.

DURATA SET: 27, 18, 30. Tot. Incontro 1.15h.

TREVISO: BATT. SBAGLIATE 10, ERR. ATTACCO e MURATI 17, ACE 5, MURI 10.
CIVITANOVA: B.S. 12, E.A. e A.M. 21, ACE 6, MURI 7.

fonte sito Volley Treviso

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 141 volte