La storia della fu U13 “che palleggia in bagher”: ora campione anche in U15

Pubblicato da

Stessa squadra, stesso carattere.
Due anni dopo ecco il titolo interprovinciale di Treviso e Belluno.

 

Il settore giovanile della Giorgione Pallavolo colpisce ancora. È dell’under 15 allenata da Ornella Dengo l’ultimo risultato eccellente, con la speranza che anche la fase regionale possa riservare nuove soddisfazioni. La sua squadra infatti, ha sconfitto domenica scorsa per 3-1 il Montevolley laurendosi campione interprovinciale di Treviso e Belluno.

«Faccio i complimenti a tutte le ragazze – le parole di coach Dengo -. Abbiamo affrontato un Montevolley decisamente maturato rispetto all’anno scorso e siamo scese in campo dovendo fare i conti con un vistoso calo sia mentale che fisico. Era prevedibile perché alcune nostre atlete venivano da un periodo di covid, abbiamo subito una quarantena di squadra e altre si erano dovute fermare per quarantene imposte dalle classi scolastiche. Ma il carattere ha fatto la differenza: pensate che nel secondo set abbiamo recuperato uno svantaggio di 2-10 vincendo il parziale, e anche nel quarto abbiamo rimontato vincendo la partita. È stato un successo di squadra, voluto e cercato fino alla fine».

Nonostante la giovane età, questo gruppo ha già dimostrato di sapersi esaltare nelle difficoltà. Ricordate la storia dell’under 13 che conquistò la finale regionale palleggiando “in bagher” (clicca QUI)? Due anni dopo, rieccole: «Pensate che abbiamo vinto il girone terminando le ultime partite con sole sette atlete a disposizione – continua Dengo -. Anche questo dato dimostra quanto siano caparbie. La nostra miglior partita? Probabilmente con il Cappella Maggiore, in semifinale. Alla fase regionale è un terno al lotto. Si gioca a partite secche perciò appena perdi sei fuori. Per andare avanti dobbiamo solo vincere».

Si parte il 16 giugno con gli ottavi di finale alle 20 a Castelfranco contro il Vicenza Volley.

foto under 15 Giorgione campione

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 103 volte