Duetti Giorgione subito in quarta: vittoria esterna per 3-0

Pubblicato da
Alla prima di campionato della serie B1, convincente successo con il Vivigas Arena. Carotta: «È come se non avessimo mai smesso».

 

Nel nuovo campionato di B1, eccellente partenza del Duetti Giorgione che espugna Castel D’Azzano con un netto 3-0 (Vivigas Arena – Duetti Giorgione 0-3: 19-25, 20-25, 23-25). A porte chiuse, come sarà probabilmente fino a fine stagione, ma in diretta web, amici e sostenitori hanno condiviso con le atlete l’inedita sensazione di tornare a respirare il clima di una partita ufficiale dopo undici mesi di annullamenti e rinvii. Quello del primo arbitro Lorenzin è stato un fischio d’avvio dalla doppia valenza liberatoria perché ha sancito la fine di una lunga agonia aprendo le porte ad una nuova attesissima annata. Chi dimenticherà la stagione della prima di campionato giocata il 23 gennaio?

In campo, è come se un filo rosso abbia collegato il Duetti Giorgione con il momento in cui fu bruscamente fermato a causa della pandemia, ovvero quel febbraio 2020 caratterizzato dalla progressiva scalata ai vertici della B1. Il match con il Vivigas è stato tutt’altro che agevole e sono state la grinta e la capacità di recuperare le situazioni di svantaggio che hanno offerto una valida prova di quale sia la caratura della nuova prima squadra di Castelfranco. Colonne portanti si sono rivelate i martelli De Bortoli e Pòser e in fase offensiva Sabrina Fornasier si è confermata una pedina più che affidabile, come sempre micidiale anche al servizio.

Il tecnico Paolo Carotta a fine gara: «L’emozione del ritorno in campo era evidente, per tutti. La voglia di giocare era però tantissima perciò, appena Iniziata la partita, è stato un po’ come se non avessimo mai smesso. È stata una vittoria lottata, ho visto un bell’atteggiamento di squadra, siamo andati un po’ in difficoltà nei primi due set ma abbiamo recuperato con pazienza ritrovando lucidità. Significativa vittoria che ci offre un’importante iniezione di fiducia».

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 112 volte