CM/A: Dinamica Volley Solesino batte il Volley Loreggia

Pubblicato da

Dinamica impone la legge del più forte: non parla la presunzione ma il settimo tre a zero consecutivo per gli “uomini” di Marchesin. Il match più duro, perché Loreggia ha confermato tutta la sua forza: risultato costantemente in bilico, ma la Dinamica formato anno 2019 è una locomotiva lanciata a tutto vapore che non conosce ostacoli e sfreccia lasciando a motore spento gli avversari, fermi ed in attesa dietro alle sbarre del passaggio a livello. Il primo set, forse decisivo per le sorti finali del match, dà le dimensioni della vittoria dei padroni di casa: solo 5 gli errori punto dei loreggiani, che sfoggiano un servizio di tutto rispetto, un libero che aspira anche gli acari (per dirla alla Lucchetta), attaccanti che picchiano su tutto il fronte d’attacco ….. e Dinamica che non soffre il complesso di inferiorità; sono 21 i palloni che vanno a punto. L’ace di Semeraro mette in angoscia Loreggia (11-7). Il muro-punto di Italiano respinge l’assalto di Tomasello &C (15-13). Bisterzo toglie i compagni dal guano del 24 pari con un flash dal centro (25-24) e con il Semeraro-block sale in vettura il primo parziale(26-24).
Secondo set: con un attacco di rapina Valle porta Dinamica sul triplo vantaggio (6-3) costringendo ben presto coach Zoppello al time-out. Al rientro Doro sparacchia sull’antenna (7-3) ma non c’è tregua per i Dinamici, che con una serie di errori consentono il recupero ai figli di Jungheinrich (Dinamica 7, Loreggia 6). Il pallonetto di Trovò interrompe il trend negativo (9-7). Tomasello picchia il 9-8. Ansiolitico per i fans del Dinamica il turno in posto quattro di Dainese: palla pigiata (10-8) e doppietta a tutto braccio (11-9, 12-9). Loreggia non molla presa, e raggiunge la parità con un muro di Gasparini (20-20). Da posto quattro Vlas sembra concludere a punto l’attacco del 20-21, ma viene “uccellato” da Italiano, che toglie le mani dal muro: palla out, 21-20. Nell’azione successiva l’attacco dello stesso Vlas è lungo: out (22-20). Pesante il punto a muro di Valle (23-20). Chiude Trovò (25-21).
Terzo set. con un Doro scatenato a muro (5-6) ed in attacco (5-7;6-9) Loreggia sembra trovare il bandolo della matassa. Marchesin getta in campo l’esuberante Baratto che, appena entrato, scarica una martellata sul malcapitato De Luca (7-9). Ancora Baratto (8-10) e Dainese che incenerisce il muro a due  (9-11). Loreggia mantiene il triplo vantaggio fino al 9-12 ma si vede raggiunto sul 12-12, , complici due errori ed un attacco al centro di Semeraro. Allungano con Valle i padroni di casa (18-16). Il match prosegue con servizi ben assestati da ambo i fronti, azioni prolungate, difese estreme, attacchi e contrattacchi. Italiano chiama in regia, Baratto martella (20-17, 21-18). Ultimi vagiti di Loreggia con Vlas (21-19) e Barban (21-20), poi San Dainese buca la difesa ospite (22-20), Tomasello sparacchia fuori (23-20). A punto Barban (23-21). Stilettata di Valle (24-21) poi le gioiose urla dello speaker consacrano il servizio del CA-PI-TA-NOOO, Bisterzo, che scheggia le braccia di Tomasello (25-21).

LA LEGGE DEL PIU’ FORTE: si viaggia in prima classe con la locomotiva Dinamica
DINAMICA: Baratto (4), Bertazzo (L), Bisterzo (9), Conterio, Dainese (13), Italiano (4), Semeraro (6), Siviero, Trovò (10), Valle (6). All. Marchesin.
Muri punto: Italiano, Semeraro, Trovò, Valle (1). Aces: Bisterzo (2), Semeraro(1).

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 382 volte