B2F/D: Villadies Farmaderbe-Eraclya Aduna Padova 3-0

Pubblicato da

Nessuna vittoria, nessun punto, perfino nessun set conquistato. È lo sconcertante ruolino di marcia esterno di Eraclya Aduna Padova in questo 2019. Un mal di trasferta ormai conclamato, che si palesa anche a Villa Vicentina, provincia di Udine: nella tana delle Villadies Farmaderbe, Aduna cade di nuovo 3-0, incassando il quarto ko consecutivo lontano da Casalserugo. Brutta gatta da pelare per coach Amaducci e le sue ragazze, a cui evidentemente la vittoria con Trieste della scorsa settimana non è bastata per sanare tutte le ferite. I playoff restano relativamente vicini (sempre cinque i punti di distanza da Chions, sconfitta 3-0 da Codognè), ma per poter continuare a sperare bisogna risolvere l’enigma delle partite fuori casa.

LA PARTITA
Eraclya schiera Rossi palleggiatrice e Mattiazzo opposto, Volpin e Fanelli al centro, Zecchin e Angelini schiacciatrici, Stocco primo libero. Così le Villadies di Fabio SandriChiodo-Pittioni in diagonale, Fanò-Fabro i posti quattro, Gridelli-Donda al centro, Sioni libero uno.

Due muri di Angelini, uno di Mattiazzo, più un ace di Zecchin4-8 ospite, subito primo time per SandriDonda prende per mano le Villadies e completa la rimonta: 10-10, stavolta è coach Amaducci a interrompere il gioco. Sorpasso di Chiodo (ace del 11-10), ancora Donda, a muro, per il più due delle padrone di casa (12-10). Altro muro pesante, di Gridelli (16-12), Aduna è in confusione totale, serve un nuovo intervento della panchina (18-13). Capitan Mattiazzo non vuole alzare bandiera bianca (doppietta per il 21-17), Fanelli la sostiene con l’ace della speranza (21-19, time Villadies). Doppio cambio Eraclya sul 22-20 (Canola-Ballan per Rossi-Mattiazzo), doppio errore delle locali (ace di Angelini su Sioni e attacco out), parità (23-23). Vantaggi, entra Celegato in battuta tra le patavine (24-24), alla seconda palla set le Villadies passano con Fabro26-241-0.
Cambio campo, abbrivio iniziale friulano (5-3), quindi il break ospite nel segno di Mattiazzo (due attacchi), Zecchin (ace) e Angelini (muro): 5-8, time SandriVolpin passa al centro, muro di Rossi, infrazione del palleggiatore di casa: 10-15, ancora un tempo chiamato da SandriFabro e  Pittioni, le Villadies ripartono dai lati: 14-17, time Amaducci. Aduna si è inceppata (due errori), ancora Fabro (ace) e Pittioni ne approfittano per siglare il clamoroso sorpasso (18-17, altro time ospite). Dopo la stoccata di FanòAmaducci inserisce Tolin per Mattiazzo (19-17). La mossa non paga, la stessa Fanò e Gridelli lanciano le Villadies verso il traguardo (22-17, dentro anche Canola per Rossi). Per le ragazze di casa entra Fregonese e mette giù subito l’ace del 24-18, preludio all’inevitabile conclusione: 25-182-0.
Terzo set, Aduna con Canola e Tolin in sestetto (fuori Rossi e Angelini). Tanti errori in avvio, le friulane si staccano grazie a Fabro (9-7). Pittioni fa 12-8, sul versante ospite risponde Volpin (attacco-ace per il 12-10). Fabro e Gridelli (muro), la controffensiva delle Villadies spaventa coach Amaducci, che chiama tempo (15-10) prima di rimandare in campo Angelini (17-10, out Zecchin). Ace di Pittioni e seconda interruzione chiesta dalla panchina patavina (18-10). Gridelliaffonda con le sue fast come una lama nel burro (21-12), per Aduna è ormai una resa incondizionata: 25-153-0 Villadies.

Il commento di Lorenzo Amaducci, tecnico di Eraclya: “Sì, abbiamo decisamente un problema nelle gare in trasferta. Stasera a tratti ci siamo espressi su livelli accettabili, ma poi abbiamo compromesso tutto subendo dei break lunghissimi da parte dell’avversario, di otto punti nel primo set e addirittura di quattordici nel secondo. Non riusciamo a uscire da questo momento negativo, e secondo me si tratta di un blocco mentale. Speriamo di riuscire a ripartire facendo punti nella prossima gara interna contro Jesolo”.

TABELLINO
Villadies Farmaderbe-Eraclya Aduna Padova 3-0 
(26-24, 25-18. 25-15)

Battute punto/errori: Villadies 6/8, Aduna 7/10; Ricezione: Villadies 49%, Aduna 47%; Attacco: Villadies 48%, Aduna 27%; Muri punto: Villadies 6, Aduna 7.

Villadies Farmaderbe: Pittioni 14, Fabro 12, Fanò 10, Donda 8, Gridelli 7, Chiodo 2, Fregonese 1, Favero, Petejan, Pulcina e Campestrini NE; liberi: Sioni e Misciali. Coach: Fabio Sandri.

Eraclya Aduna Padova: Mattiazzo 11, Volpin e Zecchin 6, Angelini 5, Fanelli 3, Rossi 2, Tolin 1, Celegato, Ballan e Canola 0; liberi: Stocco e Montaguti. Coach: Lorenzo Amaducci.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 360 volte