B2F/D: Match preview Eraclya Aduna Padova-Volley Fratte

Pubblicato da

Dentro o fuori, perché stavolta potrebbe non esserci prova d’appello. Derby ad alta tensione per Eraclya Aduna Padova che sabato 9 febbraio (ore 20.30) ospiterà a Casalserugo il Volley Fratte, neo capolista del girone D di B2 Femminile. Se prima del confronto d’andata – vinto 2-3 da Aduna – la stagione era ancora tutta da decifrare, oggi la sfida tra le due padovane mette carte chiarissime sul tavolo.

Eraclya deve vincere (o quantomeno andare a punti) per fermare l’emorragia iniziata a dicembre e culminata con il pesantissimo ko dello scorso weekend a Chions. Una debacle che ha fatto sprofondare la squadra di Lorenzo Amaducci a meno cinque dalla zona playoff e addirittura a meno sette dalla vetta, ora occupata proprio dalle cugine di Santa Giustina in Colle. Fratte ha invece la possibilità di estromettere definitivamente dalla lotta una delle pretendenti alle posizioni di vertice, oltre che di vendicare la bruciante sconfitta dell’andata. Le gialloblu di Paolo Faggin hanno ragione di essere ottimiste: vengono da undici vittorie consecutive (l’ultimo stop alla terza giornata di campionato, 1-3 contro Chions) e sono fresche di insediamento sul gradino più alto della classifica. Una leadership meritata, va detto, perché ormai da diverse settimane Povolo e compagne stanno dimostrando di avere qualcosa in più rispetto a tutte le rivali.

Proprio come un cavallo di razza, Fratte sta venendo fuori alla distanza e non sembra disposta a rallentare il passo. Aduna, però, ha un disperato bisogno di sovvertire il pronostico per rientrare nel giro delle “grandi”. Ne è consapevole capitan Francesca Mattiazzo, che fa il punto in casa Eraclya: “Mancano ancora tante gare alla fine del campionato, ma perdere questo derby significherebbe quasi sicuramente compromettere la possibilità di arrivare ai playoff – dichiara –. Fratte è la squadra del momento? A dire la verità ero più stupita del loro rendimento negativo ad inizio stagione perché reputo siano le più quadrate e complete del girone, praticamente non hanno punti deboli. Per provare a batterle dobbiamo essere brave e costanti in tutti i fondamentali, battuta e ricezione in primis, ma bisogna anche lavorare bene con le posizioni di difesa e muro per arginare i loro attaccanti. Comunque, anche se sentiamo l’importanza della partita, purtroppo o per fortuna in questo momento siamo molto più concentrate su noi stesse, sul trovare delle soluzioni per ritrovare sintonia e ovviare alle defezioni che abbiamo in rosa”.

Già, le assenze, un macigno che ha schiacciato Eraclya nell’ultima, sciagurata, trasferta a Chions: “La Friultex è cresciuta in modo esponenziale rispetto all’andata e ha due giocatrici, Stival e Blaseotto, che sono sicura vedremo in categorie superiori l’anno prossimo – analizza Mattiazzo –. Detto questo, non posso negare che le assenze abbiano avuto un peso determinante sabato scorso, anche a livello psicologico. Abbiamo pensato troppo a quello che ci mancava e troppo poco a quello che potevamo fare meglio, a prescindere da chi ci fosse in campo. Per fortuna, l’emergenza sta rientrando: speriamo di recuperare più giocatrici possibili per il derby”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 272 volte