B2F/D: Match preview: Eraclya Aduna Padova-Cortina Express Belluno

Pubblicato da

Ha voglia di stupire ancora Eraclya Aduna Padova. Dopo l’exploit di Asolo, la formazione di Lorenzo Amaducci mette nel mirino un’altra big del girone D di B2 Femminilesabato 6 aprile(ore 20.30) a Casalserugo c’è la Cortina Express Belluno, quarta in classifica e in piena corsa per i playoff. Al di là dei sogni di gloria, per Aduna i punti in palio sono preziosissimi: i successi ottenuti negli ultimi due turni non sono bastati per scacciare definitivamente l’incubo retrocessione, dunque, continuare a vincere è l’unico modo per sentirsi al sicuro.

Come detto, Belluno arriva a questa sfida con il chiaro obiettivo di proseguire l’inseguimento alla terza piazza occupata da Chions. Il margine di vantaggio delle friulane sembrava diventato incolmabile soltanto due settimane fa, ma dopo i risultati dello scorso weekend (Chions sconfitta 3-2 sul campo delle Villadies, mentre Belluno ha superato 3-1 Codognè) tutto sembra di nuovo possibile. La Cortina Express ora deve recuperare tre punti in quattro partite, non un’enormità, molto, però, dipenderà dalla prossima giornata di campionato: con Chions impegnata in casa contro Asolo, la squadra di Dario Pavei deve provare a piazzare la zampata decisiva.

Non sembra disposta a giocare il ruolo della vittima sacrificale Eraclya, che anzi, ha il morale altissimo dopo la brillante prova di Asolo: “Sabato scorso abbiamo espresso appieno il nostro gioco – dichiara la centrale Ilaria Fanelli – A prescindere da quanto succedeva dall’altra parte del campo, siamo rimaste sempre ordinate e ci siamo anche divertite, perché ci sentivamo tranquille, libere a livello mentale. Devo dire che dei progressi si erano già visti contro Vispa e Eagles, era da un po’ che volevamo riscattarci dal periodo buio e finalmente ci siamo riuscite. Se siamo davvero tornate? Sono molto scaramantica, preferisco non dirlo. Continuiamo a lavorare per i nostri obiettivi e poi vedremo”.

Focus su Belluno, un avversario per cui Fanelli mostra grande rispetto: “Sono una bellissima squadra, con degli attaccanti molto forti. All’andata abbiamo vinto con fatica al termine di una partita intensa (2-3 per Aduna al Pala Del Mas, ndr), penso che sabato sarà fondamentale sfruttare al meglio la nostra battuta. Vogliamo portare avanti il lavoro che stiamo facendo in queste settimane e dimostrare che il nostro livello è pari a quello delle squadre che lottano per i playoff. Sì, ci piacerebbe fare un altro ‘sgambetto’ dopo quello ad Asolo, ma vincere sarebbe importantissimo soprattutto per la classifica. Una classifica assurda, perché siamo quinte eppure abbiamo solo quattro punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Proprio per questo dobbiamo restare concentrate e lavorare, abbiamo bisogno di fare risultato”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 339 volte