B2F/D: EstVolley San Giovanni al Natisone-Eraclya Aduna Padova 2-3

Pubblicato da

Una vittoria fortemente voluta e cercata, la sesta consecutiva, per chiudere in bellezza il campionato. Eraclya Aduna Padova mette il punto esclamativo anche nell’ultima giornata di B2 Femminile espugnando 2-3 il campo di EstVolley San Giovanni al Natisone. I due punti non bastano per mantenere il quarto posto in classifica, peccato, ma il successo in terra friulana conferma i sensibili progressi fatti da Mattiazzo e compagne da un mese e mezzo a questa parte. Un finale in crescendo che rende più dolce tutta la stagione di Aduna.

LA PARTITA
Eraclya schiera Rossi palleggiatrice e Mattiazzo opposto, Volpin e Fanelli centrali, Zecchin e Angelini schiacciatrici, Montaguti e Stocco i liberi. L’EstVolley di Maurizio Corvi in campo con De Cesco-Zanuttigh in diagonale, Tavagnutti-Mussap al centro, Di Marco-Fabris in posto quattro, Don e Presello liberi.

Ottimo avvio delle ospiti, avanti 0-3 con Angelini e Volpin. Non ci sta EstVolley, ace per De Cesco, botta di Zanuttigh5-4. Spinge ancora la squadra di casa con Di Marco (ace del 9-6), Aduna si riavvicina sul turno in battuta di Zecchin (10-9), prima di perdere di nuovo contatto (14-11 Fabris). Abbozza la rimonta un’ispirata Zecchin, time per San Giovanni (15-13). Ecco l’aggancio, merito dei due ace consecutivi di Volpin (15-15). Cambia regista Aduna, dentro Canola al posto di Rossi (16-16), quindi entra Tolin in seconda linea (17-17, out Zecchin). Strappo friulano sull’ace di Zanuttigh, time Amaducci (19-17). Altro cambio tra le fila patavine, Celegato in battuta al posto di Fanelli: mossa fruttuosa, Eraclya passa al comando con AngeliniCorvi interrompe il gioco (19-20). Prosegue il break ospite, Angelini e Mattiazzo siglano il 19-22. Accorcia Tavagnutti (21-22), lungo scambio e pasticcio di Aduna: 22-22, tempo richiesto da AmaducciVolpin-Angelini fanno 22-24, ancoraAngelini appone l’ultimo timbro: 23-250-1 Aduna.
Cambio campo, Eraclya si ripresenta con Celegato al via: suo il muro del 4-3, di Rossi (in battuta) il 4-4 e il 4-5. Scossa Zanuttigh, EstVolley torna sopra di due (9-7), Degano – centrale al posto di Mussap – rincara la dose: 12-8, time Amaducci. Scivola sempre più giù la formazione ospite, che fatica a trovare ritmo e colpi in attacco. De Cesco le infligge un’altra punizione (ace del 16-9), e dopo l’ennesimo errore offensivo delle sue ragazze coach Amaducci si convince a varare il doppio cambio: Canola-Tolin per Rossi-Mattiazzo. La svolta non arriva, complice anche qualche decisione arbitrale poco limpida, San Giovanni naviga sicura verso il pareggio: 25-121-1.
Terzo set, Aduna conferma Celegato (questa volta le fa spazio Volpin e non Fanelli) e propone Canola dall’inizio (out Rossi). Non sembra ingranare subito il nuovo assetto (4-1), Fanelli alza comunque il muro e riporta in equilibrio il punteggio (4-4). San Giovanni torna prepotentemente a condurre con Di Marco in battuta, time per Amaducci (9-5). Guizzo Eraclya, morbido tocco di seconda di Canola per il 9-8. Pareggio made in Celegato, attacco e successivo ace, 11-11Tavagnutti e Di Marco, se ne vanno di nuovo le padrone di casa (14-11), la risposta patavina è tutta di capitan Mattiazzo (15-15). Fanellisigla il sorpasso, time per Corvi (15-16). Ora lo strappo è delle ospiti: Angelini va a segno per il 17-19 e il 18-21 (ace), secondo tempo richiesto dalla panchina friulana. Nonostante l’ultimo sforzo di San Giovanni (tre palle set annullate), Aduna riesce a tornare in testa: 23-25 di Mattiazzo1-2.
Quarto parziale, convinta e convicente Eraclya, che vola sospinta da Mattiazzo ma anche da muro e in difesa: 3-7, time Corvi. Abbrivio di EstVolley sulla battuta di Zanuttigh (9-11), entrano Volpin per Fanelli(9-12) e Tolin per Zecchin (12-15). Muro di Volpin e tempo per Corvi(12-16), Di Marco (14-17) e Tavagnutti (16-18) non sembrano disposte ad ammainare la bandiera friulana, Canola ci mette la solita malizia nel tocco di seconda (16-19). Celegato mette giù una palla pesante come un macigno (18-22). Incredibile, Di Marco non molla e agguanta il pari praticamente da sola (22-22). Zecchin si prende comunque la prima palla set (23-24), ma Di Marco fa un altro capolavoro e ribalta la situazione (25-24, time Amaducci). Alla fine la spunta, con merito, EstVolley: 27-252-2.
Tie-break, Amaducci si gioca la carta Rossi in regia, tornano in sestetto anche Volpin e Fanelli. Quest’ultima propizia in battuta il primo allungo di Eraclya: 1-4, time Corvi. Muro di Volpin e attacco di Angelini (2-7), si cambia campo sul 3-8 dopo attacco di prima intenzione di Rossi. Abbrivio di Zanuttigh (6-9), le ospiti scappano via sul servizio di Zecchin(7-12), sempre Zanuttigh a scatenare la controffensiva friulana (9-12). Degano avvicina ulteriormente EstVolley, time per Amaducci (12-13). Eraclya vuole fortemente la vittoria e va a prendersela, Mattiazzoconquista la palla match (12-14), Angelini lascia andare il braccio per l’ultimo punto della stagione: 12-152-3 Aduna.

Il bilancio di fine campionato di Lorenzo Amaducci, tecnico di Eraclya: “È vero, per varie vicissitudini non siamo riusciti a centrare l’obiettivo che ci eravamo prefissati ad inizio stagione, ma le ragazze sono state brave a sacrificarsi fino alla fine nonostante gli acciacchi e i problemi. Abbiamo fatto sei vittorie consecutive da quando siamo usciti dal periodo buio di inizio 2019, penso che la squadra meriti un plauso per questo. Pur tra alti e bassi, è stato un bell’anno e credo di aver imparato molto dalle mie giocatrici, sia dalle più esperte che dalle giovani”.

TABELLINO
EstVolley San Giovanni al Natisone-Eraclya Aduna Padova 2-3 (23-25, 25-12, 23-25. 27-25, 12-15)

Battute punto/errori: EstVolley 5/4, Aduna 10/7; Ricezione: EstVolley 50%, Aduna 55%; Attacco: EstVolley 36%, Aduna 32%; Muri punto: EstVolley 10, Aduna 10.

EstVolley San Giovanni al Natisone: Di Marco 23, Zanuttigh 16, Degano 12, Tavagnutti e Fabris 11, De Cesco 9, Mussap 2, Fabbro 0, Cotic, Cotrer, Snidero e Paunovic NE; liberi: Don e Presello. Coach: Maurizio Corvi.

Eraclya Aduna Padova: Mattiazzo 18, Angelini 15, Volpin 13, Fanelli 11, Zecchin 10, Celegato 7, Rossi e Canola 4, Tolin 1; liberi: Montaguti e Stocco. Coach: Lorenzo Amaducci.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 427 volte