B2F/D: Asolo Altivole Riese Volley-Eraclya Aduna Padova 1-3

Pubblicato da

L’impresa è compiuta. Eraclya Aduna Padova espugna 1-3 il campo di Asolo Altivole Riese Volley nella ventiduesima giornata d B2 Femminile: finora nessuno era riuscito a passare sul terreno delle trevigiane, dieci partite e dieci vittorie per le locali prima dell’exploit di Mattiazzo e compagne. Una serata semplicemente perfetta in cui la squadra di Lorenzo Amaducci ha funzionato come un orologio svizzero per lunghi tratti della gara. La gara della rinascita, o meglio della conferma, dopo gli sprazzi di luce delle scorse settimane: Aduna si è finalmente ritrovata.

LA PARTITA
Eraclya al via con Rossi palleggiatrice e Mattiazzo opposto, Volpin e Fanelli centrali, Tolin e Angelini schiacciatrici, Montaguti primo libero. Il tecnico di Asolo Antonio Civiero schiera Danieli in diagonale con PozzebonBittante-Mezzalira al centro, Forner-Fantinel in posto quattro, Biaduzzini libero.

Positivo lo start di Eraclya che balza al comando 1-3 con ace di Tolin. Grande intensità in campo, pari di Bittante4-4. Di nuovo un break di vantaggio per le ospiti, a segno Volpin (6-8), ma Forner in battuta propizia l’improvviso scatto di Asolo (10-8). Muro di Bittante (12-9), ace di Mezzalira (13-9), primo time della serata per coach Amaducci. Risposta ospite con Mattiazzo Angelini, entrambe da posto quattro (13-11), quindi due murate preopotenti di Volpin: stavolta chiama tempo il tecnico di casa (14-14). Squadre vicine e difese protagoniste, Tolinporta avanti Aduna di una lunghezza (17-18), le locali sciupano il punto del controsorpasso (20-19) con gli errori in attacco: 20-21, ancora time CivieroAngelini mette giù il più due (20-22), Fantinel accorcia (22-23), sempre Angelini conquista la prima palla set (23-24), Asolo l’annulla e mette la freccia con Forner (25-24, time Amaducci). Aduna si guadagna altre tre palle set (25-26 26-27 Tolin27-28 Rossi) e le sciupa tutte, ad Asolo basta la seconda strappata da Mezzalira in battuta: 30-281-0.
Ritmo indiavolato (e tanta difesa) anche in apertura di seconda frazione. Strappo ospite di Tolin (5-7), che si ripete poco dopo con il mega-muro del 7-10: time Civiero. Mani-out di Mattiazzo (8-12), Angelini fa 8-13 e 8-14, mentre la squadra di casa cambia alzatrice: fuori Danieli, dentro Vesco. Gran giocata al centro Rossi-Fanelli, interrompe ancora il gioco Civiero (8-15). Eraclya va che è una bellezza, anche se i due ace di Mezzalira rendono meno confortevole la navigazione (12-16). Quando, però, Rossi stampa il muro del 14-20 e Tolin uno straordinario tris (due attacchi e un block per il 14-23) il parziale ha preso definitivamente la piega giusta: 15-251-1.
Terzo set, Asolo va avanti 4-1 (ace di Pozzebon) poi incappa in un paio di brutti svarioni (4-4). Angelini-Volpin-Tolin, ecco il ruggito di Aduna (6-8). Muro di Mezzalira e ace di Forner (10-9), anche le trevigiane alzano il tono della voce. Botta di Mattiazzo e battuta al veleno di Tolin (11-13), Eraclya non è per nulla intimorita, come dimostrano i muri in sequenza di Volpin e Angelini (14-17, time Civiero). Altro colpo a segno di Angelini, Asolo vara il doppio cambio Vesco-Gatto per Danieli-Pozzebon (14-18). Continua la piena ospite, Angelini (due volte) e muro di Rossi, dall’altra parte della rete entrano Trevisan per Forner e Fiorese per Bittante (14-22). La second unit di Asolo costruisce una mezza, incredibile, rimonta (19-22), ma le ospiti mantengono i nervi saldi e portano la nave in porto: ace di Angelini19-251-2 Aduna.
Quarta frazione, Asolo conferma in sestetto Fiorese e Gatto (out Bittante e Pozzebon). Le trevigiane tornano a essere “riconoscibili” rispetto ai due set precedenti, mentre Aduna sembra a corto di energie (12-7 sul turno in battuta di Danieli, time Amaducci). Fiorese fa quello che vuole al centro (14-8), finalmente, però, battono un colpo anche Fanelli (muro) e Tolin (15-13).  Le locali ora sentono il fiato sul collo e sbagliano l’insbagliabile: 17-17, time Civiero. C’è il sorpasso di Mattiazzo (17-18) e il più due di una superlativa Angelini (17-19, out Forner per Trevisan). Aduna ha le briglie sciolte, Mattiazzo, Fanelli(ace) e Angelini fanno il passo decisivo (17-23) verso l’impresa. Un’impresa che Volpin trasforma in realtà: 18-251-3 Aduna.

Entusiasta a fine gara Lorenzo Amaducci, tecnico di Eraclya: “La squadra si è ritrovata, l’avevo detto già dopo le gare contro Eagles e Vispa in cui, seppur ancora altalenanti, avevamo mostrato segnali di crescita. Stasera abbiamo fatto quello che dovevamo e che sappiamo fare. C’è stato un netto calo in cinque-sei partite, che abbbiamo pagato anche a livello morale, ma questo è la nostra dimensione, questi sono i nostri punti di forza e stasera sono funzionati tutti. Bravi noi”.

TABELLINO
Asolo Altivole Riese Volley-Eraclya Aduna Padova 1-3 
(30-28, 15-25, 19-25, 18-25)

Battute punto/errori: Asolo 8/9, Aduna 6/4; Ricezione: Asolo 57%, Aduna 49%; Attacco: Asolo 30%, Aduna 36%; Muri punto: Asolo 6, Aduna 10.

Asolo Altivole Riese Volley: Forner 17, Mezzalira 11, Fiorese 8, Bittante e Pozzebon 7, Fantinel 6, Gatto 3, Trevisan e Danieli 1, Vesco 0, Cremasco NE; liberi: Biaduzzini e Collavo. Coach: Antonio Civiero.

Eraclya Aduna Padova: Angelini 18, Tolin 17, Volpin 14, Mattiazzo 11, Fanelli 7, Rossi 4, Celegato 0, Zecchin e Canola NE; liberi: Montaguti e Stocco. Coach: Lorenzo Amaducci.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 363 volte