B2F/C: il Volley Eagles chiude il 2018 con una vittoria

Pubblicato da

Che sarebbe stata una partita difficile lo si è immaginato già dal tardo pomeriggio, quando a coach Riato arriva la notizia che il palleggiatore Ferrari è indisponibile e con Ruffato ferma da 10 gg per infortunio, si vede dunque costretto a convocare Giulia Doriguzzi dall’Under 18. Codognè arriva da 3 vittorie consecutive e alle Aquile pesa ancora la pesante sconfitta di Sabato scorso con il Fratte.
Si parte dunque proprio con Doriguzzi e Biotto sulla diagonale, Gottardo e Forzan laterali, Bandiera e Rampazzo centrali, Destro libero; a disposizione: Ruffato, Marcato, Bandiera Elisabetta, Pinato, Azzi e Betolin.
Risponde coach Sellan con Simonetti e Poles in digoanale, Di Fonzo e Marta Masiero in banda, Menegaldo e Chiara al centro, Sara Masiero libero; a disposizione: Zangrando, Simonetti, Favaro, De Gasper, Boffo, Cadel e Bianco.
Primo parziale equilibrato fino a metà quando le ospiti prendono il largo sull’11-16 prima e sul 16-21 poi chiudendo abbastanza agevolmente il parziale a loro favore sul 25-19.Nel secondo set Riato fa entrare Ruffato, anche se malconcia, su Doriguzzi e Marcato su Gottardo; le Aquile però si ritrovano sotto di un break sul 6-8, ma riescono a recuperare e a portarsi sul 16-14; da qui in poi regna sovrano l’equilibrio, nessuna delle due formazioni cede un break e alla fine è l’Eagles a spuntarla sul 31-29.Si va quindi al terzo parziale: Sellan cambia mezza formazione: entrano e Zangrando sulla diagonale e De Gasper in banda su Di Fonzo; mentre Riato lascia la formazione iniziale con l’eccezione di Ruffato che resta in campo in regia. Set molto equilibrato, il break per Eagles arriva sul 21-19  e da lì con un parziale di 4-2 le padrone di casa si portano in vantaggio sul 2-1.Si va quindi al 4° set partenza a razzo delle Aquile che si portano subito sull’8-5, poi sul 16-12 e successivamente sul 21-16; a questo punto il match sembrerebbe in mano all’Eagles, ma Codognè ha una reazione di orgoglio e piazza un parziale di 1-6 e impatta le Aquile sul 22-22; per fortuna arriva il contro break di 3-0 e, di conseguenza, i 3 punti.
Partita sofferta per i già citati problemi di formazione ma anche per i tanti errori sia da una parte che dall’altra: a fine match se ne conteranno 36 per Eagles e 42 per Codognè; buona la prestazione complessiva in ricezione per Eagles con un 60% di positività, mentre Codognè si ferma al 34%. I punti in battuta sono 4 per Eagles e 2 per Codognè, mentre le trevisane fanno meglio a muro: 7 punti contro i 5 delle Aquile. MVP del match Martina Forzan con 14 punti.Da sottolineare la grande prova d’orgoglio del gruppo che nonostante le avversità di organico ha saputo reagire da vera squadra; citazione per Giulia Doriguzzi classe 2001, buttata da subito nella mischia ha avuto una grande prova di carattere.
Possiamo dunque chiudere l’anno con una vittoria che fa morale e classifica ed affrontare i prossimi impegni del 2019 con una certa serenità, sperando di recuperare le indisponibilità. Appuntamento per Sabato 5 Gennaio con la trasferta a Jesolo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 338 volte