ALIA ADUNA PADOVA, VOLPIN: “FINALMENTE SI INIZIA, SIAMO UN’ALTRA SQUADRA RISPETTO A SETTEMBRE”

Pubblicato da

 

La lunga attesa è finita, stavolta per davvero. Sabato 23 gennaio alle ore 20.30 (diretta streaming gratuita sulla pagina Facebook del club) Alia Aduna Padova farà il suo esordio nel campionato di B2 Femminile 2020/2021, avversarie le vicentine del Laserjet Orgiano. Sono passati ben undici mesi dall’ultimo impegno ufficiale per il team di Casalserugo, praticamente un’eternità: logico che nel gruppo guidato da coach Annalisa De Felip l’adrenalina sia alle stelle.

Ansia da debutto o solo tanta voglia di giocare? Sembra sia la seconda a prevalere nello spogliatoio, come racconta il capitano di Alia Francesca Volpin: “Finalmente dopo quasi un anno si torna a giocare una partita vera e devo dire che stiamo lavorando davvero bene in palestra in questi giorni. Si respira un bel clima d’entusiasmo, di voglia di fare. Sappiamo che giocando a porte chiuse non ci sarà l’atmosfera a cui eravamo abituate in passato, perciò dovremo essere doppiamente brave e incoraggiarci da sole mantenendo alti il ritmo e soprattutto l’umore nei momenti più duri”.

Non tutti i mali vengono per nuocere. Il rinvio dell’inizio del campionato, per esempio, ha permesso a Volpin e compagne di affinare l’intesa e di lavorare sulla tecnica: “Rispetto alle amichevoli di settembre mi sento di dire che siamo nettamente un’altra squadra – prosegue il capitano di Alia –. In questa lunga pausa coach De Felip ha deciso di concentrarsi di più sui fondamentali e di alzare quindi il livello tecnico individuale. Inoltre, ci siamo rafforzate come gruppo: un aspetto fondamentale per una squadra nuova, che doveva imparare a conoscersi. In questo ultimo mese di preparazione all’inizio del campionato, nei sei contro sei si è visto davvero questo miglioramento tecnico e di squadra. E credo si veda anche a livello personale: il lavoro che abbiamo svolto mi rende molto più sicura e consapevole rispetto a settembre, e questa consapevolezza mi sta aiutando a migliorarmi e a trovare delle soluzioni diverse, soprattutto quando si inizia a sentire la
fatica”.

Dove può arrivare allora Aduna in questa prima fase del girone E? “È difficile fare delle previsioni – risponde Volpin –. Quello che posso dire con certezza è che siamo una squadra in continuo miglioramento con un grande margine di crescita. Non solo per la giovane età delle atlete, ma anche per l’entusiasmo e la passione per questo sport che si respira in palestra. Il coach sta facendo un bel lavoro, dandoci delle ottime direttive tecniche e su come bisogna stare in campo, evitando gli errori banali e trovando le soluzioni adeguate nelle diverse situazioni che potremmo trovare nel corso della partita. In questo primo girone Noventa, ad oggi, è sicuramente la squadra da battere, ma anche le altre formazioni hanno tutte atlete che la categoria l’hanno già fatta e hanno dimostrato di esserne all’altezza. La suddivisione del girone non ci ha avvantaggiate, ma questo ci deve servire da stimolo per affrontare ogni partita consapevoli che non sarà facile portare a casa il
risultato, mantenendo così sempre la concentrazione al massimo”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 70 volte