ALIA ADUNA PADOVA: UN DERBY BELLISSIMO,EAGLES CEDE 3-2

Pubblicato da

Un derby bellissimo, forse con qualche rammarico sparso qua e là, ma che comunque fa felice Alia Aduna Padova. Il 3-2 ottenuto contro Eagles Vergati Sarmeola nel quarto turno di B2 Femminile è una bella botta di autostima per le ragazze di Annalisa De Felip. Sotto due volte nel punteggio, con le Eagles a un passo dal chiudere la contesa al quarto set (un match ball a disposizione), Volpin e compagne sono riuscite a girare il vento con la forza del cuore (e della panchina) per poi andare a prendersi con pieno merito il successo al tie-break.

LA PARTITA
Le scelte di Annalisa De Felip, tecnico Alia Aduna Padova: Tonina alzatrice e Asquini opposto, Volpin e Celegato centrali, Miecchi e Rampazzo in posto quattro, Cavalera libero. Coach Luca Artuso schiera Eagles Vergati Sarmeola con Lotto-Pedron sulla diagonale, Bandiera-Libera in posto tre, Gottardo-Grecea bande, Trifoglio libero. Arbitrano l’incontro Veronica Cardoville di Venezia e Marco Maritan di Padova.

Ace di Asquini, pipe morbida di Miecchi, 3-1 Alia in apertura. Squadre molto attive in difesa, altra battuta a segno, di Rampazzo, mentre Volpin flagella le ospiti in fast: 6-3, time Artuso. Buon turno al servizio di Lotto, le Eagles sono di nuovo in quota (7-7). Spinge Miecchi dai nove metri, gli avanti di casa capitalizzano più che possono in contrattacco, il resto lo fa il muro di Celegato: 13-8, secondo tempo richiesto da Artuso. Break improvviso di Sarmeola, Gottardo fa 16-15 e costringe De Felip all’interruzione. Aduna non riesce più a mettere giù palla e subisce anche l’ace di Lotto: sorpasso Eagles, 17-18. Quanto pesa la battuta: stoccate vincenti di Tonina (19-18) e Gottardo (19-20), quindi i due tecnici si giocano le carte Grandis e Horchidan in questo stesso fondamentale, ne esce un nulla di fatto (21-21). A fare male è il servizio di Pedron: 21-23, time De Felip, che poi spedisce Varagnolo in rampa di lancio (22-23). Due pall
e set per le ospiti (22-24), Rampazzo cancella la prima, Gottardo chiude allo scambio successivo: 23-25, 0-1 Eagles.
Cambio campo, Aduna schiera Avanzo in luogo di Miecchi. Approccio positivo del team di Casalserugo, con Volpin trascinatrice anche dal servizio: 6-3, time Artuso. Prosegue la corsa di Alia, Celegato e Tonina prima stampano in coabitazione il block del 7-4, poi fabbricano la giocata dell’8-4. A segno anche Avanzo, le Eagles cambiano volto con Guidolin e Horchidan in campo, ma Celegato affonda un altro colpo: 10-5, secondo time per Artuso. Muro della scatenata Celegato, botta di Asquini (12-5), le padrone di casa hanno il pallino saldamente in mano, anche perché Rampazzo risolve tutti i palloni sporchi (15-8) e Volpin è una sentenza sotto rete (17-8). Dopo tanta bellezza, un piccolo calo delle sue atlete, coach De Felip preferisce interrompere il gioco (18-11). Giro in battuta per Boscolo, dall’altra parte della rete si mette in evidenza la subentrante Parlato, e sono le ultime note di cronaca di un finale dominato da Alia, anche in virtù di una correl
azione muro-difesa al limite della perfezione: 25-14, 1-1.
Terzo set, Eagles al via con Marcato e Horchidan per Grecea e Libera. La battuta di Avanzo regala il primo strappo ad Alia: 6-3, immediato time out per Artuso, che poi cambia regista, dentro Guidolin al posto di Lotto. I problemi per il tecnico delle Aquile sono soprattutto al centro, dove Volpin e Celegato continuano ad imperversare: 11-7, secondo time ospite. L’orgoglio del capitano di Sarmeola, Bandiera, le difficoltà in ricezione di Aduna: 15-14, ora tocca a De Felip richiamare in panchina le sue ragazze. Ancora una sbavatura della seconda linea delle locali (ace di Guidolin), Gottardo mette giù la palla seguente: 16-18, Eagles al comando. Alia aggrappata al suo muro, davanti si fa sempre tanta fatica a passare: non a caso il block di Volpin del sorpasso (20-21) viene vanificato da due errori offensivi consecutivi (21-22). Colpisce Marcato da posto quattro e De Felip chiama ancora tempo (21-23), Volpin annulla una palla set (23-24), Gottardo
– sempre lei – concretizza la seconda: 23-25, 1-2 Eagles.
Inizio quarta frazione, Tiozzo rileva Tonina tra le fila di Alia. Lotta serrata e qualche errore di troppo, De Felip sostituisce Rampazzo con Miecchi, ma le Eagles scappano via 6-9. Entra anche Grandis per Asquini, la squadra di casa, però, non riesce più a essere ordinata a muro: 12-16, time De Felip. Due lampi proprio di Grandis, coach Artuso ci vuole parlare sopra (14-16). La squadra di casa cerca di ricucire con tutte le armi a disposizione, anche con il (ri)cambio di alzatore (in Tonina). Avanzo sigla il meno uno (19-20), block di Celegato per la parità: 21-21, time Artuso. Doppio pasticcio delle Aquile (22-23), Marcato rimedia con un muro che vale mezza vittoria: 23-24, time De Felip. Miecchi salva due volte Alia dal baratro (24-24 e 25-25), Volpin, con una straordinaria tripletta, la conduce alla meritata parità: 28-26, 2-2.
Tie-break, apice emotivo del derby. Capitan Volpin si carica sulle spalle Alia e la porta subito al largo: 3-0, time Artuso che ha già sostituito Guidolin con Lotto. Autentica macchina da guerra Volpin, ma anche Tonina e Avanzo ci stanno mettendo del loro: 8-4 al cambio campo. Ancora un graffio di Avanzo, ancora un time per Artuso (9-4). Eagles in caduta libera (fuori anche Pedron per Forzan), le padrone di casa devono solo gestire prima di poter festeggiare: 15-6, 3-2 Alia Aduna Padova.

Il commento di coach Annalisa De Felip, tecnico di Alia Aduna Padova: “Sì, forse c’è un pochino di rammarico per com’è andata la partita, ma vedere la squadra reagire in questo modo in un momento di grande difficoltà mi dà molta soddisfazione. Venivamo da una gara persa 3-0 con tanti errori da parte nostra, per cui la sfida di stasera era delicata dal punto di vista emotivo. Abbiamo lavorato molto in questi giorni sulla fiducia reciproca, sulle posizioni da tenere in campo e sulla precisione che bisogna avere nei colpi, e credo che in parte si sia visto. Ma sono felice soprattutto per il contributo che ha saputo dare chi è subentrato: abbiamo una panchina meravigliosa, come dico sempre, posso contare su una squadra di tredici atlete e l’abbiamo dimostrato anche oggi”.

Protagonista indiscussa del derby il capitano di Alia Francesca Volpin, che però mette la prestazione del gruppo davanti a quella individuale: “Poteva andare meglio, forse abbiamo sprecato l’opportunità di portare a casa i tre punti, è vero, ma preferisco sottolineare il contributo che ha dato la nostra panchina. Sono stati tutti ingressi positivi, ognuna delle ragazze che è entrata è stata determinante per vincere la partita: sono davvero contenta della squadra”.
TABELLINO

Alia Aduna Padova-Eagles Vergati Sarmeola 3-2 (23-25, 25-14, 23-25, 28-26, 15-6)

Battute punto/errori: Aduna 6/10, Eagles 6/13; Ricezione: Aduna 37%, Eagles 43%; Attacco: Aduna 34%, Eagles 27%; Muri punto: Aduna 12, Eagles 4.

Alia Aduna Padova: Volpin 27, Rampazzo 11, Celegato 10, Avanzo 9, Asquini 8, Miecchi 7, Tonina 5, Grandis 4, Tiozzo 1, Boscolo e Varagnolo 0; liberi: Cavalera e Azzolin. Coach: Annalisa De Felip.

Eagles Vergati Sarmeola: Gottardo 23, Pedron 14, Bandiera 9, Marcato 8, Grecea 4, Horchidan 3, Parlato 2, Guidolin e Lotto 1, Forzan 0, Micaglio NE ; liberi: Trifoglio e Bertolin. Coach: Luca Artuso.

Con cortese preghiera di pubblicazione
——————————————-
Mario Caporello
Ufficio Stampa Aduna Volley Padova
339-7383817
ufficiostampa@adunavolley.it

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 32 volte