ALIA ADUNA PADOVA: LO “SPAREGGIO” È DI LEGNARO, AI PLAYOFF SARÀ SFIDA CON BASSANO

Pubblicato da

 

Il sorpasso all’ultima curva non è riuscito. Alia Aduna Padova perde 3-1 contro Pittarello Legnaro&Dolo nell’ultimo recupero di regular season, quello che a tutti gli effetti era uno spareggio per il secondo posto del girone E2 di B2 Femminile. Sotto 2-0, la squadra di Annalisa De Felip ha riaperto la gara con le unghie vincendo al fotofinish il terzo set, ma poi ha ceduto di schianto nella quarta frazione. Alia chiude dunque la stagione regolare al terzo posto e affronterà Bassano nel primo turno dei playoff, mentre Legnaro rimane seconda e se la vedrà con Trento.

LA PARTITA
Annalisa De Felip schiera Alia Aduna Padova con Tonina alzatrice e Asquini opposto, Volpin e Celegato centrali, Miecchi e Rampazzo in posto quattro, Cavalera libero. La Pittarello Legnaro&Dolo di Flavio Rocchi risponde con Vitturi-Ballan sulla diagonale, Russo-Donolato in posto tre, Benin-Rocco in banda, Pegorin libero. Arbitrano la gara Alessandra Olive di Verona e Filippo Ferrari di Mantova.

Primo vantaggio di Legnaro con ace di Benin (3-1) e muro di Russo (5-2). Più regolare il cambio palla della squadra di casa, Benin si fa sentire anche in fase break, Alia per ora poco sul pezzo: dopo l’ace dell’11-5 di Russo, De Felip interrompe il gioco. Entra Grandis per le ospiti (12-7), contrattacco vincente di Volpin (13-9), servirebbe un altro sforzo per avvicinarsi, ma Aduna si scompone sul turno in battuta di Rocco: 18-12, secondo time per De Felip. Arrivano anche l’ace di Rocco, un altro errore ospite e un muro di Benin: 21-12, fuori Miecchi per Avanzo. Colpo durissimo da assorbire, Alia ci mette comunque un po’ di pepe nel finale: Volpin, Tonina e Avanzo (muro) annullano tre palle set (da 24-17 a 24-20), time per Rocchi). Alla quarta opportunità Legnaro passa con Donolato: 25-20, 1-0.
Alia conferma Avanzo e Grandis al cambio campo. La partenza è altalenante, cose buone e meno buone, Legnaro sgasa un paio di volte, alla seconda (8-6 Russo), De Felip cambia l’alzatore: Tiozzo rileva Tonina, mentre Miecchi aveva già preso il posto di Avanzo. Il nuovo assetto porta presto i suoi frutti, aggancio sull’11-11 firmato proprio da Tiozzo. Nella mischia anche Azzolin (per Grandis), Alia passa avanti con la murata di Celegato (14-15), Russo (ace) e Donolato si riprendono il maltolto (17-15, per le ospiti Rango libero di ricezione). Difese protagoniste ora, Donolato mette un altro punto break nel sacco: 20-17, time De Felip. Ruggito di Volpin a muro (20-19), ma ci sono due errori sanguinosi di Aduna a complicare la rimonta: 24-21, tempo per De Felip. Ancora una palla out in attacco delle ospiti, e stavolta è decisiva: 25-21, 2-0 Legnaro.
Terzo set, ultimo appello per Alia, che schiera Tiozzo in regia e Miecchi in posto quattro. Padrone di casa serratissime in difesa (6-3), risponde a muro Miecchi, quindi ace baciato dal nastro di Tiozzo per la parità (6-6). Legnaro si rimette a spingere sul turno in battuta di Rocco (9-6), ma subito dopo commette tre infrazioni di fila (9-10). Ace di Celegato, Rocchi toglie Rocco e inserisce Scarpa (10-12). La ruota gira in un attimo, block di Ballan, battuta a segno di Benin, time per De Felip (14-13). Ribaltone dopo ribaltone, la partita è bellissima: super Miecchi per il 16-17, ace di Ballan per il 18-17, di nuovo Miecchi per il 18-19. Legnaro non passa sull’attacco successivo: 18-20, interruzione richiesta da Rocchi. Esce sparata dalla pausa Russo, due contrattacchi a segno ed è 20-20. Momento clou, Alia spegne ancora l’interruttore: 23-21 di Benin, time per De Felip che inserisce Azzolin per Grandis. Sbaglia anche Legnaro sul
più bello (23-23, proteste della formazione di casa), Rocchi richiama le sue ragazze in panchina. Azzolin piazza un muro di importanza capitale (23-24), Benin e Donolato stravolgono di nuovo il copione (25-24), Azzolin non vuole essere da meno (ace del 25-26). Finalmente Miecchi coglie l’occasione per riaprire la gara: 26-28, 2-1.
Quarta frazione, Azzolin confermata nel sestetto ospite, così come Scarpa dall’altra parte. Avvio di marca legnarese (3-0), Miecchi e Volpin tengono in scia Alia (5-4), battuta velenosa di Ballan a ristabilire le distanze (7-4). Fast di Russo per il 10-5, De Felip rimette Grandis in posto due e dopo l’ennesima ricezione sballata della sua squadra deve chiamare tempo (11-5, ace di Scarpa). Bussola di Aduna impazzita, il break delle locali continua: 15-5, secondo time per De Felip. Si rivede Tonina in regia (out Tiozzo), ma l’emorragia è ormai inarrestabile, le ospiti non riescono più a mettere giù palla: impietoso il 21-5 sul tabellone. Servirebbe più di un miracolo e Alia ha esaurito sia i bonus che la benzina: 25-8, 3-1 Legnaro.

Annalisa De Felip, tecnico di Alia Aduna Padova, guarda subito al futuro: “Non abbiamo fatto una buona gara, ma sono convinta che questa sconfitta lascerà il segno soltanto per poche ore, da lunedì si torna in campo per preparare quello che è un nuovo micro-campionato. Dovremo lavorare sodo e spero che nel frattempo riusciremo a recuperare le atlete che non sono al meglio”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’alzatrice di Alia Angelica Tiozzo: “Abbiamo cominciato male, poi siamo riuscite a riprenderci ma non è bastato per portare a casa il risultato. È stata una brutta partita, ma adesso ci rimetteremo a lavorare per il nostro obiettivo, siamo comunque fiduciose per i playoff”.

TABELLINO
Pittarello Legnaro&Dolo- Alia Aduna Padova 3-1 (25-20, 25-21, 26-28, 25-8)

Durata set: 24’, 26’, 32’, 19’

Battute punto/errori: Legnaro 9/11, Aduna 3/7; Ricezione: Legnaro 57%, Aduna 51%; Attacco: Legnaro 38%, Aduna 28%; Muri punto: Legnaro 8, Aduna 10.

Pittarello Legnaro&Dolo: Benin 24, Russo 22, Donolato e Ballan 8, Rocco 6, Scarpa 4, Vitturi 2, Veschi e Semenzato 0, Guglielmo NE; liberi: Calore e Pegorin. Coach: Flavio Rocchi.

Alia Aduna Padova: Volpin 17, Miecchi 11, Celegato 9, Rampazzo 7, Grandis 5, Avanzo, Tiozzo e Azzolin 2, Tonina 1, Asquini 0, Boscolo e Varganolo NE; liberi: Cavalera e Rango. Coach: Annalisa De Felip.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 57 volte