ALIA ADUNA PADOVA: ERRORI FATALI, VISPA FA SUO IL DERBY 3-0

Pubblicato da

Errori fatali. Alia Aduna Padova stecca il primo derby della stagione: a Sant’Angelo di Piove è il Vispa Volley Saonara a fare la parte del leone con un netto 3-0, punteggio messo in discussione dalle ospiti soltanto nel finale del terzo set. “Troppi errori in tutti i fondamentali” è stata la sentenza di coach Annalisa De Felip al termine della partita: un’analisi a caldo che, però, dice già tutto o quasi di questo derby della terza giornata di B2 Femminile. Vispa solido e concreto, Alia Aduna tremendamente imprecisa, dalla battuta in avanti.

LA PARTITA
Coach Annalisa De Felip schiera Alia Aduna Padova con Tonina alzatrice e Asquini opposto, Volpin e Celegato centrali, Miecchi e Rampazzo in posto quattro, Cavalera libero. Alberto Maria Nicoli, tecnico del Vispa, si affida a Deanesi-Gasparini sulla diagonale, De Fonzo-Martinelli in posto tre, Menegazzo-Fabris bande, Gallo libero. Arbitrano la gara i signori Corrado Fascina ed Enrico Dandolo di Padova.

Gioco fluido e tanti attaccanti messi in movimento da Tonina: così Alia Aduna sembra voler impostare la sua gara (4-6). Vispa resta in scia, aggancia con muro di Martinelli e supera con l’attacco di Gasparini, 7-6. Buon turno in battuta di Miecchi (ace per lei), le ospiti tornano avanti per un attimo (7-9) prima che salga in cattedra Martinelli dai nove metri: due battute a segno per il 13-10, time De Felip. Vispa affonda il coltello più che può, Alia si affida a Grandis in banda e Azzolin in posto due per provare a uscire dall’impasse. La picchiata delle ospiti, però, è verticale perché ci sono tanti, troppi errori nel conto: addirittura 21-13 e seconda interruzione richiesta da De Felip. Vispa controlla il passo di gara ormai, vano (e poco convinto) il tentativo di Alia di rientrare: 25-16, 1-0.
Aduna riparte con Tiozzo in cabina di regia, l’inizio tuttavia non è dei più incoraggianti: 3-0. Le ospiti faticano a ricompattarsi, ci pensa allora Volpin a riaccendere la scintilla con due ace di fila: 6-6. Vispa è comunque più cattiva su ogni pallone e si riprende in un lampo il maltolto: 10-6, De Felip chiama time. Fase molto confusa per Alia, si rivede Azzolin in luogo di Asquini, ma la svolta appare lontana anni luce. D’improvviso ruggiscono Rampazzo e Volpin, 16-12, time richiesto da Nicoli. La squadra di casa accelera di nuovo, con capitan Fabris in grande spolvero: dall’altra parte del campo out Tiozzo per Tonina (20-14). Miecchi assesta un paio di buoni colpi prima di lasciare il posto a Grandis in battuta, che al primo tentativo riesce a mettere in crisi la ricezione locale (22-19). È poco più di una flebile speranza comunque, Martinelli conquista cinque palle set (24-19), Azzolin ne annulla una, la stessa Martinelli chiude i giochi alla se
conda: 25-20, 2-0 Vispa.
Terzo set, Alia conferma in sestetto Tonina e Azzolin, ne viene fuori un altro avvio complicato (6-2), Suonano la carica la stessa Tonina (di prima intenzione) e Rampazzo (6-4), un accenno di entusiasmo spento quasi subito dal turno in battuta di Deanesi: 10-6, time De Felip. La doppietta di Miecchi, poi il block di Celegato, quindi l’aggancio firmato Azzolin: finalmente una reazione da derby, 11-11, time per Nicoli stavolta. Film già visto, il turno in battuta di Martinelli mette in ginocchio Aduna (15-11), Azzolin e Volpin provano a farla rialzare (15-13), ma c’è troppo caos in campo in un momento in cui servirebbe ordine (17-13). Non è finita comunque, merito soprattutto di Rampazzo e Azzolin (19-18). Vispa torna a guidare le danze mentre Alia viene tradita dalla battuta (23-19). Attacco violento di Volpin (23-21), Gasparini porta la squadra di casa a un passo dai tre punti (24-21), ancora indomita Volpin, attacco seguito da muro a filo line
a: 24-24, praticamente un miracolo, time Nicoli. Il capitano e Rampazzo tengono viva la ciurma di Casalserugo finché possono ai vantaggi, poi si consuma l’inevitabile resa: 29-27, 3-0 Vispa.

Le considerazioni del tecnico di Alia Aduna Padova Annalisa De Felip: “Gli errori sono stati il problema principale stasera e li abbiamo fatti in tutti i fondamentali. Sapevamo che la partita era difficile e che Vispa è un’ottima squadra, ma non ci siamo espressi come potevamo. Da queste situazioni negative comunque dobbiamo ricavare esperienza, che a molte delle mie atlete ancora manca. Partiremo da qui per crescere, abbiamo sbagliato una partita, ma i nostri obiettivi sono grandi e non sono persi”.

In una serata da dimenticare, la nota positiva per Alia è la buona prestazione della giovane Alissa Azzolin: “Sono contenta della mia prova personale, ma la speranza è che la prossima volta vada meglio per tutta la squadra. Abbiamo fatto davvero tanti errori stasera, soprattutto in battuta, un fondamentale che sappiamo usare bene quando lo alleniamo, per cui mettiamoci sotto e lavoriamo”.

TABELLINO

Vispa Volley Saonara-Alia Aduna Padova 3-0 (25-16, 25-20, 29-27)

Battute punto/errori: Vispa 6/4, Aduna 4/12; Ricezione: Vispa 38%, Aduna 45%; Attacco: Vispa 33%, Aduna 31%; Muri punto: Vispa 8, Aduna 6.

Vispa Volley Saonara: Martinelli 15, Gasparini 12, De Fonzo 8, Fabris e Menegazzo 6, Deanesi 3, Zaramella, Moretti, Matterazzo, Merler NE; liberi: Gallo e Fagiuoli. Coach: Alberto Maria Nicoli.
Alia Aduna Padova: Rampazzo 17, Volpin 12, Miecchi 7, Azzolin 5, Celegato e Tonina 3, Asquini 2, Grandis 1, Boscolo e Tiozzo 0, Varagnolo NE; liberi: Cavalera e Avanzo. Coach: Annalisa De Felip.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 41 volte