Aduna, sabato scontro al vertice con Asolo

Pubblicato da

 

Non è decisiva, non potrebbe esserlo alla nona di campionato. Eppure la sfida di sabato 8 dicembre (inizio ore 20.30 al Palasport di Casalserugo) tra Eraclya Aduna Padova e Asolo Altivole Riese Volley dirà già molto sul destino del girone D di B2 Femminile.
Dopo i risultati dello scorso weekend, Aduna si trova all’inseguimento, secondo
posto e un punto da recuperare sulla nuova capolista. Asolo, per l’appunto, che
dal canto suo non ha sprecato l’occasione di effettuare il sorpasso giusto la settimana
prima dello scontro al vertice.

Finora le duellanti si sono studiate a distanza, e forse hanno anche capito di avere parecchio in comune.  Non sono partite con i favori del pronostico, ma hanno costruito sulla costanza il proprio percorso, andando a punti in tutte le gare disputate fin qui. Una marcia parallela, nella buona (sette vittorie) come nella cattiva sorte, con l’unica sconfitta stagionale maturata per entrambe a Sarmeola, contro le Eagles,
al tie-break. Probabile si tratti solo di coincidenze, in ogni caso dopo l’incrocio
di sabato le strade sono destinate a dividersi. Asolo proverà a staccarsi, a
prendere il volo; Aduna vuole riconquistare la vetta perduta, consapevole che
alle spalle c’è anche Fratte (terza a tre punti da Eraclya) in netta risalita.

Le chiavi del match saranno la testa e la fame. Di quest’ultima Aduna ne ha in abbondanza, ma è sull’aspetto psicologico che si devono concentrare gli sforzi delle ragazze di Lorenzo Amaducci: “Sì, dopo la sconfitta di sabato scorso ci siamo messe a lavorare molto sia tecnicamente che mentalmente su ciò che non ha funzionato – conferma Emma Tolin, schiacciatrice classe 2002, autentico enfant prodige delle patavine –. La gara con Asolo sarà difficilissima, perché può essere determinante per la
classifica. Ci aspettiamo un avversario agguerrito, ma noi dobbiamo riuscire ad
imporre il nostro gioco ed evitare errori inutili come quelli che hanno condizionato il match contro le Eagles. Personalmente spero di riuscire a dare il mio contributo alla squadra soprattutto nei momenti critici che potranno esserci nel corso della partita. A che punto è il mio percorso di maturazione? Dall’inizio dell’anno mi sento molto migliorata e più sicura in ogni aspetto del gioco – conclude Tolin –, ma ho ancora ampi margini di crescita per cui devo continuare ad allenarmi al meglio”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 268 volte