B2F: CFV Friultex-Alia Aduna Padova 3-2

Pubblicato da

Un punto guadagnato o uno perso (se non due)? L’interrogativo resta per Alia Aduna Padova, che avanti due volte sul campo della CFV Friultex finisce per cedere 3-2 alla squadra di casa e deve rimandare ancora l’appuntamento con la vittoria esterna tanto agognata. Coach Amaducci vede giustamente il bicchiere mezzo pieno a fine gara, anche perché in classifica la sua squadra conserva sette lunghezze di margine sulla zona retrocessione. Un po’ di rammarico, però, c’è, soprattutto per il secondo set, in cui Alia ha buttato alle ortiche un vantaggio di otto punti. Lì è mancata la giusta dose di cattiveria, quella che avrebbe permesso di mettere definitivamente le mani sulla partita.

LA PARTITA
Alia Aduna schiera Tiozzo alzatrice e Canazza opposto, Celegato e Akrami centrali, Turri e Tolin schiacciatrici, Cavalera libero. La Chions Fiume Friultex di Marco Amiens al via con Ricci-Cocco sulla diagonale, Battain-Saccon centri, Zech-Sblattero schiacciatrici, Lazzaro libero.

Ottimo approccio di Alia, subito avanti 0-3 sul turno in battuta di Celegato. Il ritmo è alto, le difese lottano su ogni pallone, Chions si avvicina due volte con Zech, risponde sempre Canazza sul versante ospite. Nuovo strappo patavino grazie a Tolin (8-11), castagna di Turri e time per Amiens (8-12). Reazione friulana con muro di Ricci e attacco di Zech (11-13), Canazza continua a picchiare senza sosta (14-18). Il doppio cambio comandato da Amiens (dentro Manzon e Tientcheu) non sposta gli equilibri, anzi, la Friultex perde altro terreno (16-21). La fiammata delle locali arriva sul turno in battuta della rientrante Ricci20-22, time Amaducci. Capitan Turri tira fuori dal pantano Aduna (20-23), chiude Canazza alla terza palla utile: 22-250-1.
La seconda frazione si apre con la battuta mortifera di Tiozzo che sconquassa la linea di ricezione avversaria: 0-5, time Amiens, che ha già cambiato Sblattero con Ferracin. In evidenza i centri patavini, Akrami lestissima sui palloni vaganti, Celegato consistente a muro. Dopo un altro morso di Tolin (3-10), Chions sostituisce anche Cocco con Giacomello. Alia sembra poter andare via sul velluto (6-14), ma esaurisce troppo presto la cattiveria e così, sul turno in battuta di Battain, c’è il ritorno della Friultex: 12-15, time Amaducci. Torna a martellare Canazza, quindi spazio in battuta a Giannone, il cui primo servizio crea qualche imbarazzo nella metà campo friulana: 13-18, tempo per Amiens. Sembra fatta, invece Chions reagisce di nervi nel momento più difficile, sotto la guida di Zech e Saccon, quest’ultima letale in battuta: ribaltone in corso, 21-19, time per uno sconsolato Amaducci. Due errori delle padrone di casa danno fiato ad Alia, che torna al comando con due ace in serie di Tolin22-23. Finale appassionante, controsorpasso e prima palla set friulana (24-23), alla seconda il pareggio diventa realtà: 26-241-1.
Terzo set, Alia con parecchia ruggine addosso e si vede (6-3). Scossa in arrivo sul turno in battuta di Tolin (6-7), colpiscono Turri (due volte) e Canazza per il più quattro (8-12). Ruggito di Canazza a muro: 10-15, time Amiens. Le ospiti si stanno dannando l’anima nei recuperi e vengono premiate: 13-19, ancora tempo richiesto dal tecnico di casa. Ace di Canazza e doppio cambio Chions, il break patavino, però, prosegue con un gran muro a uno di Tolin (13-21). Piccolo blackout ospite, Amaducci preferisce interrompere il gioco (16-21). Scelta opportuna, Aduna si ricompone immediatamente, con Turri che svernicia due volte il muro avversario (16-24). Altra pausa mentale, altro intervento di Amaducci (19-24), prima del meritato punto del sorpasso: 19-251-2.
Inizio titubante di quinta frazione per le ospiti, imprecise in attacco e poco incisive nella fase muro-difesa (8-4). Chions ci mette del suo per rianimare Alia (8-7), che però ha le pile scariche: 11-7, time Amaducci. Carico di errori sempre più pesante, da una parte e dall’altra, Turri riesce comunque a portare in quota Aduna (12-11). Meglio le seconde delle prime linee, Chions prova ad andarsene con l’ace di Sblattero (16-13), Aduna torna sotto con block di Celegato (17-16), ancora Sblattero per il 20-17, ora tocca ad Akrami ricucire il divario (20-19). Sblattero affonda per la terza volta il colpo, Amaducci stavolta chiama tempo (23-20). Canazza annulla la prima palla set (24-22), Zech schiaffa giù quella successiva: 25-222-2.
Secondo tie-break nel giro di una settimana per Alia. Sostanziale nulla di fatto nella prima metà del parziale, con parecchi errori su entrambi i fronti: il tocco di seconda di Tiozzo vale il cambio campo sul 7-8. Chions mette la freccia con l’ace di Battain (9-8), le ospiti sbagliano e c’è time per Amaducci (12-10). Zech punisce la sbavatura della ricezione patavina (13-10), la resa di Aduna arriva di lì a poco: 15-113-2.

Il commento di Lorenzo Amaducci, tecnico di Alia Aduna: “È stata una bella partita, ben giocata sia da noi che da Chions. Forse siamo mancati nel secondo set, quando non siamo riusciti a gestire il vantaggio, ma è comunque un buon punto quello di stasera, specie alla luce delle nostre difficoltà in trasferta. Le ragazze hanno dato tutto, per cui considero la prestazione positiva”.

TABELLINO
CFV Friultex-Alia Aduna Padova 3-2 
(22-25, 26-24, 19-25, 25-22, 15-11)

Battute punto/errori: Chions 6/7, Aduna 6/8; Ricezione: Chions 52%, Aduna 55%; Attacco: Chions 34%, Aduna 35%; Muri punto: Chions 9, Aduna 7.

CFV Friultex: Zech 28, Battain 15, Sblattero 14, Saccon 6, Cocco e Ricci 4, Giacomello 2, Manzon, Ferracin e Tientcheu, Bruno e Camol NE; liberi: Lazzaro e Maranzan. Coach: Marco Amiens.

Alia Aduna Padova: Canazza 29, Turri 19, Tolin 13, Akrami 8, Celegato 5, Tiozzo 4, Giannone 0, Grandis e Bissaro NE; liberi: Cavalera e Porporati. Coach: Lorenzo Amaducci.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 272 volte