E’ Stefano Zanghieri il nuovo allenatore della SCP Limana Volley Femminile

Pubblicato da

L’unica rappresentante del volley dolomitico, in C femminile, si affida a un tecnico di grande esperienza. Nel suo curriculum non mancano esperienze in serie A, in qualità di vice a Santa Croce sull’Arno, nella Nazionale italiana Cadetti e quella del Qatar (in cui era secondo allenatore, tattico e scoutman).

Ma il nome di Zangheri è conosciutissimo pure all’ombra delle Dolomiti, visto che il coach originario di Spoleto ha guidato la Pallavolo Belluno nell’annata 2016-2017, contribuendo al salto di categoria della squadra del capoluogo: dalla C alla B2.

«Eravamo alla ricerca di un allenatore – spiega il presidente Tiziano Sommacal -. Sapendo che Zangheri aveva preso casa in provincia, e ricordando l’ottimo lavoro svolto a Belluno, abbiamo deciso di incontrarlo. Così, una semplice chiacchierata davanti a un caffè si è trasformata in un confronto di tre ore, nel quale abbiamo parlato di pallavolo, progetti e idee».

La scintilla non ha tardato a scoccare: «C’è stata subito identità di vedute, soprattutto in relazione alla necessità di valorizzare le giovani e di riuscire ad anticipare i tempi rispetto al percorso universitario e lavorativo».

L’accordo è biennale: «A Zangheri abbiamo affidato l’incarico di guidare la prima squadra in C femminile, ma anche l’Under 16. Pagnussat, invece, seguirà la base, con le selezioni Under 13 e 14 e collaborerà con la 16, mentre Under 18 e Prima divisione saranno affidate a Damiano Ortolan».

Tornando a Zangheri, Sommacal non ha dubbi: «La nostra è una scelta in controtendenza, perché diversi club, alle prese con difficoltà economiche e vincoli burocratici, decidono di ridimensionare l’attività, mentre noi investiamo su un professionista serio. Sarà una risorsa per noi, ma anche per il movimento bellunese. A tale proposito, proseguirà ancor più concretamente la collaborazione con la Spes».

E Stefano Zangheri? Non vede l’ora di cominciare: «Limana non la scopro di certo io – racconta il coach -. Il fatto che sia una società molto attiva nel giovanile, e la voglia di tornare a misurarmi in un campionato regionale, sono stati due fattori determinanti per questa scelta. Qui c’è del buonissimo materiale. Per il terzo anno consecutivo, al mio fianco avrò Roberto Buoro».

Il coach si leva pure qualche sassolino dalla scarpa: «Forse qualcuno sperava che ce ne saremmo andati dalla provincia. E invece siamo rimasti qui, in un territorio in cui la pallavolo è radicata e vanta numeri importanti».

Fin troppo evidente il riferimento alla Pallavolo Belluno: «Mi hanno costretto a lasciare (il coach ha iniziato, ma non concluso la stagione, sfociata poi nell’approdo in B2 attraverso i playoff, ndr). Nei miei confronti ci sono stati comportamenti ingiusti. E non aver raccolto i frutti del lavoro svolto è un dispiacere. Quella promozione la sento mia».

Ora però Zangheri guarda al futuro: «A Limana abbiamo l’obiettivo di proseguire lungo un percorso di crescita, già avviato da altri allenatori. E portare il maggior numero di atlete del vivaio in prima squadra».

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 521 volte