A1F: Imoco Volley – Saugella Monza 3-1

Pubblicato da


Imoco in campo di fronte a 4.631 spettatori con Wolosz al palleggio, Lowe che fa il suo esordio in gialloblù da opposto, Folie e Danesi centrali, Hill e Sylla schiacciatrici, De Gennaro libero. Monza, infarcita di ex Pantere (ben quattro), si schiera con Hancock-Ortolani, Adams-Melandri, Begic-Orthman, libero Arcangeli. Parte forte la squadra di coach Falasca (4-8) con Ortolani e Begic, ma le gialloblù di casa con i colpi mancini di Lowe e due muri in fila di Wolosz e Danesi riportano il match in equilibrio (8-9). Una fast fuori misura di Adams regala il primo pareggio all’Imoco (11-11), ma la centrale USA si rifà subito e il set resta equilibrato. De Gennaro difende bene sotto gli occhi del ct Mazzanti, Hill trasforma i contrattacchi sulle precise assistenze di Wolosz, e l’Imoco prova la fuga (14-12). Ma la Saugella combatte bene con capitan Ortolani puntuale in attacco. L’Imoco dà un’altra spallata con le fast di un’ottima Danesi e l’ace di Kim Hill (18-15), ma Adams risponde (19-18). Le due palleggiatrici spingono molto dividendo equamente il peso dei due attacchi. Ancora Karsta Lowe fa spellare le mani ai tifosi del Palaverde e con la connazionale Hill (4 punti nel set) suona la carica per il 23-20 che costringe Monza al time out. E’ Anna Danesi (100% in attacco e due muri nel set), in grande spolvero, a chiudere il set 25-20 con un muro.

Nel secondo set le padrone di casa continuano sulla scia del bel finale precedente e con il muro e un’ottima Lowe spingono fino all’8-3. Ortolani e compagne però dopo un time out tornano sotto (9-6) con Begic, ma Miriam Sylla in attacco è implacabile e assieme ai primi tempi di Folie tiene Conegliano avanti (11-7). La partita cresce di tono, le due squadre fanno gli straordinari in difesa e gli scambi si allungano per la gioia del pubblico. Coach Santarelli dopo due errori consecutivi delle sue ragazze in attacco e un parziale di 5-1 per la Saugella, chiama time out sul 12-12. I due coach attingono a piene mani alle loro panchine profonde: c’e’ il doppio cambio gialloblù con l’ingresso di Bechis e Fabris, poi si vede anche Fersino, Monza invece getta nella mischia Bianchini (un ace) e la rientrante Buijs, ma è testa a testa fino alla fine (21-20). Però bisogna fare i conti con un’Anna Danesi in forma-mondiale e un altro dei suoi muri permette a Conegliano di allungare 23-20. L’Imoco chiude il set 25-21 con un grande muro di una scoppiettante Miriam Sylla (7 punti nel set). 

Colpi spettacolari caratterizzano l’inizio del terzo set, le prodezze firmate Lowe-Danesi da una parte, Melandri-Ortolani dall’altra, divertono il pubblico, ma il punteggio resta equilibrato per tutta la fase iniziale (8-8). Il break viene dalla parte ospite, con due palloni confusi che sono appannaggio della Saugella e l’Imoco che commette un paio di errori, 9-13. Coach Santarelli ferma il gioco con un time out. Capitan Wolosz accelera il gioco e si affida a una Sylla ispiratissima, che assieme al muro (Hill) permette alle Pantere di risalire la china (13-14). Sul 14-16 si rivede il doppio cambio con dentro Bechis e Fabris, ma Buijs (4 punti con l’80% nel set) e Ortolani (6 punti con il 60%) si scatenano, l’ex Pantera sigla una doppietta e Monza torna a +4 (14-18). Sarà il break decisivo perché le campionesse d’Italia non riescono a ricompattarsi, mentre la Saugella continua a marciare e chiude con l’ace di Adams per 19-25 dimezzando il gap.

Quarto set e come in precedenza l’inizio è in equilibrio (8-8), ma l’Imoco ha perso fluidità in attacco e le Pantere vedono Monza prendere ancor più fiducia riuscendo a piazzare colpi ad alto coefficiente di difficoltà: l’olandese Buijs non sbaglia niente e trascina la Saugella al +4 (9-13). Coach Santarelli si gioca la sua panchina di lusso: entra Sam Fabris per Lowe e la bomber croata va subito a segno due volte, più c’è un ace di Folie e il Palaverde si scalda per il -1 (12-13) che consiglia a coach Falasca il time out. Monza ne esce bene, un bel turno di servizio di Buijs e le ospiti tornano a +3 (12-15). Le Pantere di casa devono rincorrere, c’è la “solita” Danesi che detta legge a muro (ben 7 alla fine per la bresciana) per il -1 (suo il 15-16 e 16-17), ma Monza tiene la testa avanti rispondendo con i blocks di Begic e Rachael Adams. Quando Buijs piazza il 16-20 entra anche De Kruijfper Folie. Con le unghie le Pantere risalgono la china (18-20 mani e fuori di Fabris), ma Buijs è scatenata e l’Imoco non riesce a riagganciare le ospiti. Ma la grande rimonta è solo rinviata: Moki De Gennaro combatte e “aspira” due pallonetti, poi uno scambio infinito premia Fabris e Conegliano aggancia a quota 21 in un Palaverde caldissimo. Finale thriller: Buijs sbaglia e l’Imoco sorpassa 23-22, Sam Fabris (MVP) va a segno per il 24-22, poi replica con un gran colpo finale in un pandemonio gialloblù e consegna una bella vittoria e altri tre punti a Conegliano.  

Archiviato il primo atto del “trittico”, mercoledì si va a Monza per la gara di andata dei Quarti di Finale di Coppa Italia, il ritorno domenica al Palaverde.

IMOCO VOLLEY – SAUGELLA MONZA  3-1 (25-20,25-21,19-25,25-22)
Imoco: Lowe 14,Wolosz 2,Folie 6,Danesi 14,Hill  19,Sylla 14,De Gennaro, Fersino, Bechis, Fabris 8,Tirozzi ne, De Kruijf, Moretto ne. All. Santarelli
Saugella: Hancock 2,Ortolani 12,Begic 9,Orthmann 4,Adams 14, Melandri 8,Arcangeli , Bianchini 1,Partenio ne,Buijs 12,Balboni ne,Facchinetti ne,Devetag ne .All.Falasca
Arbitri: Santi e Spinnicchia
Spettatori: 4.631
Note: Durata set: 22′,30′,26′,32′. Battute sbagliate Imoco 12,Saugella 10;Aces  5-4 ;Muri 10-6; Errori Punto: 13-6
MVP: FabrisTerza di ritorno di Campionato al Palaverde tra Imoco Volley e Saugella Monza, il primo di tre episodi che vedranno le due squadre incrociare i ferri anche mercoledì in terra brianzola e domenica prossima nuovamente nella casa delle Pantere per i Quarti di Finale di Coppa Italia.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Visualizzato 384 volte